Ti spiegherò come fare per diventare Pilota Privato: prima di iniziare il corso PPL presso una scuola di volo, per l’ottenimento del brevetto di Pilota Privato (Licenza) dovete completata la visita medica di conseguimento ed ottenere il certificato medico per l’attività di addestramento in volo. 

Le materie teoriche da affrontare durante il corso teorico PPL sono le seguenti :

  • Air law
  • Air frame and eletrics power plant
  • Communication
  • Emergency
  • Human performance
  • General navigation
  • Metereology
  • Operation procedure
  • Performance
  • Principles of flight

La parte di addestramento svolta in volo è suddivisa in 45 ore di volo minime, di cui 10 ore da pilota solista, senza istruttore a bordo.

ATTENZIONE: La lingua Inglese diventa necessaria poiché, nonostante il Corso PPL sia articolato in Italiano, incontreremo moltissimi termini in Inglese, lingua necessaria per proseguire con le licenze professionali. Inoltre, per volare all’estero dovete prima sostenere l’esame di fonia inglese (oltre ad ottenere la ELP).

Al termine del corso teorico (previo superamento degli esami interni) l’allievo sosterrà l’esame teorico presso una delle commissioni Enac presente mensilmente in una delle varie direzioni aeroportuali presenti in molte città italiane.

Dopo l’esame teorico, per diventare Pilota Privato, terminate le 45 ore di volo minime e superati i check interni, l’allievo sosterrà l’esame di volo (skill test) con un esaminatore EASA.