Sono passati  diversi mesi durante i quali abbiamo accumulato esperienza ed ore di volo, superando progressivamente diversi check intermedi durante il nostro addestramento.

Possiamo prepararci all’esame di volo, che dovremo sostenere a breve, conoscendo in anticipo i criteri di valutazione forniteci da un documento scaricabile dal sito dell’Enac, cliccando qui PPL(A) Skill test Check List .

Su di esso troviamo, diviso in 5 sezioni, tutte le manovre e procedure che affronteremo e che verranno valutate durante l’esame pratico PPL:

  1. Pre- Flight Preparation and Departure
  2. General Airwork
  3. En-route Procedures
  4. Approach and landing Procedures
  5. Abnormal and Emergency procedures

Queste sezioni risultano di fondamentale importanza, poiché ci permettono di prepararci durante le ore residue rimaste in vista dell’esame di volo, ripassando le corrette manovre e procedure, affinando la tecnica, correggendo gli errori e aumentando la conoscenza.

Inoltre, come riportato anche sul sito dell’EASA,  possiamo conoscere in anticipo quali sono le tolleranza minime da non superare durante la prova di volo:

L’altezza  (o meglio altitudine) ha un margine di errore di +/- 150 ft.

La prua o rotta con le radio assistenze ha un margine di errore di +/- 10°

La velocità non deve eccedere durante il decollo e l’avvicinamento di +15/-5 knots (17 e 6 mph).

Il mio consiglio personale riguarda  l’attitudine e l’atteggiamento da mostrare all’esaminatore.

La tranquillità e la sicurezza nelle proprie azioni sono fondamentali.

Dovete mostrare all’esaminatore di saper condurre il velivolo in sicurezza senza creare mai pericolo, con la giusta attitudine riguardo la correzione degli errori, ammessi, ma da lasciarsi alla spalle, senza pensarci troppo.

Mostratevi sicuri, specialmente durante il briefing iniziale a terra, quando elencherete i documenti e la pianificazione richiesta.

Preparate con accuratezza la cartina, scrivendo prue e radiali, preparando un cartello di rotta preciso e pulito, con i giusti calcoli inerenti al carburante.

Preparate con attenzione la documentazione meteo, metar e taf e carta significativa del tempo, sapendo leggere e commentare tutto quanto.

Stampate i notam degli aeroporti in rotta e di destinazione( utilizzate il sito della FAA, notam search ( cliccando qui )

Preparate le cartine di avvicinamento e aeroportuali di tutti gli aeroporti interessati dal vostro passaggio nelle vicinanze ( in caso di emergenza e dirottamento vi saranno utili).

Ripassate la teoria, prestando attenzione alla suddivisione degli spazi aerei e al Vfr speciale, nonchè alla preparazione di un piano di volo (vi consiglio il Libro Ace The technical Pilot Interview).

Se farete l’esame in Inglese, ripassate le comunicazioni (ho scritto un articolo dedicato solo alla radiofonia inglese, lo trovi cliccando qui).

Abbiate fiducia in voi stessi e supererete l’esame per ottenere la vostra prima licenza aeronautica.

Per quanto riguarda i costi da sostenere per l’esame pratico PPL:

  • Noleggio dell’aeromobile per almeno 2 ore di volo (senza istruttore)
  • Pagamento dell’esaminatore Enac (Circa Euro 250)
  • Pagamento spese di trasferta dell’esaminatore Enac ( Da Euro 100 a Euro 200)
  • Tassa di Euro 240 per il rilascio della licenza (tempo previsto 2-4 settimane) da pagare online con carta di credito nella sezione servizi online Enac (previa registrazione) prima dell’invio della documentazione presso l’ufficio licenze di competenza territoriale. A causa dei problemi al sistema, potrebbe esser richiesto un bonifico (verificate tramite la vs. scuola di volo).